Tel. 0332 813456 / Siamo aperti dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 20.00 e sabato dalle 9.00 alle 19.30

Elettrocardiogramma
30/06/2021

Che cos’è l’elettrocardiogramma (ECG)?

È una rappresentazione grafica, nel tempo, della propagazione dell'onda elettrica attraverso le pareti cardiache. Nell'ECG il tempo è rappresentato dallo scorrere della carta.

 

 

 

A cosa serve?

L'elettrocardiogramma rileva i disturbi del ritmo, la frequenza cardiaca, e i difetti di propagazione dell'onda elettrica attraverso le pareti cardiache. L'ECG a riposo serve sempre come esame complementare ad una valutazione clinica cardiologica.

 

 

 

Quanti tipi di ECG esistono e come si eseguono?

Ci sono 3 tipi di ECG:

  • ECG a riposo
    Evidenzia alterazioni del ritmo o eventi cardiaci avvenuti in passato (infarti) pregressi o presenti al momento della registrazione (ischemie o infarti in corso).

 

  • ECG da sforzo
    Evidenzia alterazioni del ritmo o eventi che possono essere indotti da uno sforzo fisico (ischemie da sforzo).

 

  • ECG dinamico nelle 24 ore secondo Holter (Norman J. Holter è il nome del fisico che ha messo a punto la metodica)
    Evidenzia alterazioni del ritmo o eventi cardiaci che avvengono nelle 24 ore in cui si registra un ECG continuo.

 

Nel primo e secondo caso si registrano dieci derivazioni: 4 periferiche e 6 precordiali.

 

Nel terzo caso invece si registrano 2 derivazioni ed è per questo che si tratta di una metodica poco specifica per il riscontro di alterazioni di tipo ischemico.

 

 

 

Cosa è una derivazione?

È una visione della propagazione dell'onda elettrica osservata da una angolazione (punto da cui si osserva un oggetto): 10 derivazioni= 10 angolazioni.

 

 

 

Come viene effettuato?

Viene effettuato con l’elettrocardiografo, un dispositivo che viene collegato al paziente con elettrodi applicati sulla pelle. Questo strumento è composto anche da un monitor che mostra graficamente e in tempo reale il tracciato che poi verrà stampato e interpretato dal Medico Cardiologo.

 

 

 

È rischioso o ha effetti collaterali?

L'ECG è la registrazione di una corrente elettrica che si genera e propaga nel cuore. L'ECG non genera corrente, quindi non è rischioso e non ha effetti collaterali. Può esserlo lo sforzo che si esegue durante l'ECG.

 

 

 

L'ECG può prevenire qualche problema o patologia?

L'ECG evidenzia problemi già avvenuti o in atto in quel momento.

 

Dr. M. Boscarini

Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Pavia

Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare presso l'Università degli Studi di Pavi

Ultimi Articoli


08/09/2021
25/08/2021
18/08/2021
04/08/2021

Elianto srl - Ufficio del Registro delle Imprese: 02526140120 - REA V-264590 - SRL Unipersonale - Capitale Sociale versato € 10.200
Privacy / Cookies Policy / Project & Infrastructure by sr(o) & BM Soluzioni Informatiche